News

Droni agricoltura, a Fieragricola l’Apr Efesto per ridurre l’impatto ambientale

Il prototipo, prodotto da Sigma Ingegneria, potrà essere utilizzato utilizzato ad ampio raggio nei settori dell’agricoltura di precisione

4 febbraio 2016

share onShare on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+
agricoltura

I droni in agricoltura possono essere buoni alleati anche per ridurre l’impatto ambientale. Questo l’obiettivo dell’Apr Efesto, realizzato dall’Area della ricerca di Pisa del Cnr e presentato a Fieragricola 2016.

DRONI IN AGRICOLTURA, ECCO EFESTO

Il prototipo, prodotto da Sigma Ingegneria, potrà essere utilizzato utilizzato ad ampio raggio nei settori dell’agricoltura di precisione grazie ad innovativi sistemi multisensoriali messi a punto e sviluppati dall’Istituto di scienze e tecnologie dell’informazione (Isti-Cnr), dall’Istituto di biometeorologia di Firenze (Ibimet-Cnr) e dal gruppo Refly del Cnr pisano.

I droni in agricoltura, del resto, sono ormai sempre più una realtà. Motivo che ha spinto Fieragricola, la più importante manifestazione dedicata al terzo settore, a dedicare agli Apr un’area espositiva, realizzata con la collaborazione di Dronitaly.

DRONI IN AGRICOLTURA, LE APPLICAZIONI

Tra le diverse applicazioni dei droni già adottate dagli agricoltori ricordiamo l’attività di lotta biologica alla piralide del mais con il Trichogramma brassicae; la rilevazione dello stress delle piante e la realizzazione di mappe di vigore per definire specifici piani di concimazione, ma anche la distribuzione di agrofarmaci, il diserbo o l’irrigazione. I droni possono essere usati anche per stimare la massa legnosa in arboricoltura e per valutare i danni causati dal vento e dagli animali selvatici, per fotografie e videoriprese dell’azienda agricola, dei terreni e degli agriturismi.

VitaLowCost---Banner-per-Drone-Magazine_(368x60)

4 febbraio 2016

Seguici su

commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *