News

Natale 2015, i consigli per chi riceverà un drone in regalo

Dopo le idee regalo e la guida all'acquisto, ecco una serie di consigli per un aeromodellismo divertente e sicuro

22 dicembre 2015

share onShare on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+
Phantom 3 4K

Natale, negli ultimi anni, vuol dire droni. E siamo sicuri che anche Natale 2015 non farà eccezione. Gli Apr saranno, come per il 2014, uno dei regali più gettonati.

Noi di Drone Magazine vi abbiamo già dato qualche idea su cosa scegliere e abbiamo anche riportato la guida all’acquisto di Link Campus University. Sempre l’ateneo romano, specializzato nel settore con il suo “Centro di Ricerca sui sistemi aeromobili a pilotaggio remoto“, ha pubblicato una serie di consigli da seguire una volta ricevuto un drone in regalo. Eccoli.

- valutare l’opportunità di acquisire una copertura assicurativa di responsabilità civile verso terzi, ancorché non obbligatoria per le attività aeromodellistiche;
- pianificare l’attività, valutando attentamente le condizioni al contorno, la presenza di vegetazione, linee elettriche, fabbricati e manufatti, le condizioni meteorologiche, le limitazioni regolamentari;
- consultare preventivamente gli uffici comunali, i presidi di Polizia, Carabinieri e Corpo forestale dello Stato, gli Enti parco gestori delle aree protette eventualmente presenti;
- rispettare sempre le prescrizioni di sicurezza e le avvertenze rese dal costruttore del drone;
- vigilare sempre attentamente sui minori utilizzatori di aeromodelli;
- rispettare la privacy delle altre persone;
- non volare nei centri abitati, non sorvolare persone o cose, mantenersi in aree interne poste a distanza di sicurezza da strade e strutture sensibili;
- non sorvolare mai assembramenti di persone, cortei, manifestazioni sportive o di spettacolo, sia negli spazi aperti che in quelli al chiuso (“spazio indoor”); in caso di impiego in ambienti chiusi, pur non rientrando nelle previsioni del regolamento, è raccomandata l’adozione delle misure precauzionali pertinenti per il luogo specifico;
- volare solo in orario diurno ed in presenza di eccellenti condizioni di visibilità al suolo, in assenza di vento e perturbazioni meteorologiche;
- volare possibilmente a bassa quota e a bassa velocità; il danno cagionato in caso di incidente è fortemente correlato alla velocità di impatto;
- sorvolare aree limitate, che siano ben visibili dalla posizione dell’aeromodellista e rapidamente raggiungibili a piedi, senza dover attraversare strade, recinti, folta vegetazione o corsi d’acqua;
- adottare comportamenti e condotte non abnormi o esorbitanti rispetto alla comune prudenza e diligenza;
- volare per il piacere di volare.

VitaLowCost---Banner-per-Drone-Magazine_(368x60)

22 dicembre 2015

Seguici su

tags

commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *